giovedì 28 febbraio 2013

Habemus casam! Perfino prima del papa!


Abbiamo fatto crepare un sacco di lupi e vi ringrazio tanto perché alla fine è andata! Ieri abbiamo firmato il contratto e, salvo imprevisti (imprevisti? ma quando mai :)) sabato dovremmo entrare nel nuovo appartamento. Quando sarò un poco più tranquilla e avrò di nuovo la mia connessione internet, che mi hanno tagliato questa mattina alla 6 dopo aver chiesto il trasferimento ieri sera, vi racconterò nel dettaglio le tortuose strade che ci hanno portato via da questa casa. Che ho amato smisuratamente prima che la puzza se ne impossessasse.

Il nuovo appartamento si trova molto, molto più vicino di quanto qualcuno di voi ha ipotizzato. 

Giusto qualche isolato più a nord, saremo sul fuso di NYC ancora per un po'!

La vostra fusa è riuscita a ritagliarsi uno spazio di pura gioia anche in questi momenti concitati, dedicandosi allo shopping di accessori indispensabili per ogni donna che voglia definirsi tale!


E non perdendo la sua proverbiale compostezza e lucidità ieri, preso atto che gli stickers non sono di facile rimozione,
mannaggia a loro!
ha mantenuto la calma e ha studiato una soluzione.
Avendo avvistato un imbianchino nel palazzo ha pensato di chiamarlo in suo soccorso e dal momento che le avevano detto che era di origine latine, certa così di accattivarselo, ha deciso di rivolgendosi a lui nella sua lingua madre. Sua dell'imbianchino perchè lei non parla una parola di spagnolo.
Ignorando le approssimazioni di google traslate, si è preparata tutto un bel discorso e lo ha avvicinato dicendo:
"Hola, yo hablo un poco de español"
E lui palesemente perplesso, come se lei stesse raccontando la sua storia di alcolismo alla riunione di catechismo in parrocchia, con un perfetto accento Newyorchese le ha risposto:
"May I help you?"

Tipo chiamando il 911?

A quel punto la fusa ha smarrito la strada e alla disperata ricerca delle briciole di Pollicino giuste,  ha mischiato parole a caso, in una babilonia incresciosa:
"Ah ehmm.. Ciao, Could you, un favor. I have arañazos,  tipo scratches, please in my parete, no muro. No, non muro, wall. I need color, gris/blanco. Perdoname. Asta la victoria siempre"

Lui non si sa come ha capito e le ha detto di ricercarlo oggi che le avrebbe procurato la pittura del colore che le serviva. E lei senza nessun ritegno ha avuto il coraggio di rispondere:
"Merci beaucoup!"


Ora se qualcuno ha una faccia da prestarmi, perchè io la mia l'ho persa e sto andando a cercarlo...



33 commenti:

  1. sei troppo mitica!!!!!! comunque sono felice che tu sia ancora nella splendida city!!! auguri per la casa nuova e auguri all' imbianchino per avere una vicina come te!!! ;)

    RispondiElimina
  2. fantastico! tutto, la casa nuova, ancora NYC, basta puzza, il tuo dialogo con l'imbianchino latino!!! tutto!

    RispondiElimina
  3. L'importante è che tu sia riuscita a farti aiutare...Come è solo un dettaglio...

    RispondiElimina
  4. Ahahahahahahahahahahah penso che il dialogo o meglio, monologo, con l'imbianchino potrebbe entrare in una futura sceneggiatura delle tue, comunque sia sono proprio contenta, dai che un passo alla volta sistemi anche questa di casetta.
    Ciao Donnaconfuso e buon lavoro.

    RispondiElimina
  5. No va beh, da immortalare la scena:) Però alla fine ce l'hai fatta questo conta;-)

    RispondiElimina
  6. Mwahahaha!
    Oltre ad aver capito si sarà fatto anche una risata che non fa mai male :)
    Congratulazioni per la nuova casa!! Aspetto curiosa le foto

    RispondiElimina
  7. Sei troppo forte!Mi fai davvero morire dal ridere!:)
    Ti seguo da un po ma non commento mai!:)Mi piace un sacco il tuo modo di scrivere, il modo in cui racconti le cose e il tuo mondo!è un vero piacere seguirti!In bocca al lupo per la tua nuova avventura!
    Un bacio grande
    Bea

    RispondiElimina
  8. :-)

    bene, dai, casa nuova portera' buone novita'!
    attendo reportage fotografico!

    RispondiElimina
  9. Anch'io ti seguo sempre e guardo (con invidia!) le tue foto bellissime! Tornerò a NY in giugno, mi sono innamorata di questa città ancora prima di averla vista, ma attraverso le tue foto diventa ancora più magica anche per chi ci vive non da turista..
    Come dice Bea, è davvero un piacere seguirti, continua così!
    Ciao!

    Gio

    RispondiElimina
  10. Il Merci Beaucoup finale ha dato sicuramente il colpo di grazia!
    Ah ah ah!

    RispondiElimina
  11. Evviva... Basta con la puzza!!!
    Buon trasloco e felice casa nuova!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  12. Adesso che ti sei fatta la figuraccia con lo spagnolo puoi parlare l'inglese
    tranquillamente,tanto peggio di così e poiché prendi le cose così bene.....
    evviva.Buon trasloco e serenità!Che risate,fanno sempre bene, baci

    RispondiElimina
  13. Ahahaah, di tutto un po, è un miracolo se ha capito di cosa avevi bisogno!!!

    RispondiElimina
  14. Sei proprio fusissima! Tutta colpa del trasloco ovviamente :o)...e comunque tu a Bridget Jones le fai un baffo!!!peccato abbiate lasciato questa bella casina: il terrazzo poi era un vero bijoux! Ma l' importante e' che siate rimasti a NY..e' unica! Un super abbraccio

    RispondiElimina
  15. AHAHAHAHAH sto morendo :'D

    Ps abbiamo le stesse lenzuola :D

    RispondiElimina
  16. non vedo l'ora di vedere come arrederai la tua nuova casa!!! :D io devo ancora mandarti le foto della mia per avere i consigli giusti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e mandamele!!!
      me ne ero scordata che ero stata assunta :)
      questa volta piccoli cambiamenti, ma sto cercando di fare un buon lavoro

      Elimina
  17. :) Mi piace vederti...ehm...leggerti su di morale! :)
    Ma sto imbianchino almeno era belloccio??? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mamma mia, poverino no
      era una specie di Alvaro Vitali

      ps: appena ti becco online ti chiamo!

      Elimina
  18. Oddio i traslochi, che incubo! Hai tutta la mia solidarietà, anche se mi sembra che tu l'abbia presa nel modo giusto: facendo shopping per l'occasione...;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella è la panacea di tutti i mali :)

      Elimina
  19. semplicemente fantastica.


    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  20. Da quando vivo all'estero ho imparato a farmi capire in modi che non avrei mai pensato esistessero o, soprattutto, che funzionassero. Però sì, un modo si trova sempre ;-)

    RispondiElimina
  21. Ciao! ti conosco ora con questo post che mi fa sorridere perchè mi ci rivedo molto.. vedessi come io cerco di comunicare altro che faccia dovrei farmi prestare!! ;)
    comunque il tuo blog è stupendo e tu sei simpaticissima!! Me l'ha segnalato un'amica che prima viveva a Milwaukee e ora ci siamo date il cambio, oltretutto mi ha detto che sei bergamasca.. come me! ;)
    Ti seguirò con piacere,
    a presto,
    Greta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Greta!
      ti aggiungo subito alla mia lista di gente con fuso, userò il copia incolla che nemmeno ci provo a scrivere il nome della tua città di adozione
      :D
      Grazie anche alla tua amica!

      Elimina
    2. ahahah.. tranquilla, io all'inizio ci ho messo un bel po' di visite su google prima di essere sicura di scriverlo bene.. e rincontrollavo cmq sempre!! ;)

      Elimina
  22. Quindi? Quando torni? Torna sta casa aspetta a te!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...